Eurostat: Pil eurozona +0,2% nel III trimestre,lieve accelerazione

Bruxelles (Belgio), 14 nov. (LaPresse) - Leggera accelerazione per il Pil dell'eurozona nel terzo trimestre. Secondo i dati di Eurostat, la crescita è stata pari allo 0,2%, dallo 0,1% registrato nei tre mesi precedenti. Su base annua il Pil dell'area dell'euro mostra in luglio-settembre un incremento dello 0,8%, in linea con quello fatto segnare nel secondo trimestre. Gli unici due Paesi tra quelli per cui sono disponibili i dati con una crescita negativa su base trimestrale sono Italia (-0,1%) e Cipro (-0,4%). Rispetto al terzo trimestre del 2013 arranca anche la Finalndia del commissario Ue Jyrki Katainen, che segna una contrazione economica dello 0,3%.

Quella diffusa oggi è la stima flash di Eurostat. Nell'Ue a 28 Paesi il Pil è salito nel terzo trimestre dello 0,3%, in aumento dal +0,2% fatto segnare nei tre mesi precedenti. Su base annua l'aumento è rimasto stabile all'1,3%. Tra le principali economie dell'eurozona, in luglio-settembre mostrano aumenti Germania (+0,1% su trimestre, +1,2% su anno), Spagna (+0,5%, +1,6%), Francia (+0,3%, +0,4%), Grecia (+0,7%, +1,4%) e Portogallo (+0,2%, +1%). Fuori dall'area dell'euro il Regno Unito registra una crescita sostenuta, pari al +0,7% su base trimestrale e del 3,0% su base annua.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata