Eurostat: Pil eurozona +0,2% nel III trimestre, Germania +0,5%

Bruxelles (Belgio), 15 nov. (LaPresse) - Il Pil è cresciuto dello 0,2% sia nell'eurozona sia nell'Unione europea a 27 Paesi nel terzo trimestre 2011. E' quanto stima Eurostat. La crescita era stata dello 0,2% in entrambe le aree anche nel periodo aprile-giugno. Secondo l'Ufficio statistico di Bruxelles, nel terzo trimestre 2011 l'incremento destagionalizzato del Pil è stato dell'1,4% sia nell'eurozona sia nell'Ue a 27 rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. La crescita economica era stata rispettivamente dell'1,6% e dell'1,7% nel secondo trimestre su base annua.

Tra luglio e settembre il Pil è cresciuto in Germania dello 0,5% su base trimestrale e del 2,6% sul 2010, in Francia dello 0,4% sul trimestre precedente e dell'1,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e in Spagna l'economia è rimasta piatta sul trimestre precedente registrando un incremento dello 0,8% su base annua. In Gran Bretagna la crescita economica nel terzo trimestre 2011 è stata dello 0,5% sia sul periodo aprile-giugno sia sul terzo trimestre dell'anno scorso. Il Pil è calato invece in Portogallo (-0,4% sul trimestre e -1,7 su anno) e in Grecia (-5,2% su anno, dato non corretto per gli effetti di calendario). Rallenta l'Olanda sul trimestre precedente (-0,3%), mentre la sua economia cresce rispetto al terzo trimestre 2010 (+1,1%). Eurostat riporta anche le cifre relative a Stati Uniti (+0,6% sul trimestre precedente, +1,6% su anno) e Giappone (+1,5%, -0,2%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata