Eurostat: Disoccupazione eurozona ferma al 12,1% a luglio

Bruxelles (Belgio), 30 ago. (LaPresse) - Il tasso di disoccupazione è rimasto stabile nell'eurozona per il quarto mese consecutivo attestandosi al 12,1% a luglio, lo stesso livello di giugno. Lo rileva Eurostat, sottolineando che nell'Ue a 28 Paesi il tasso è rimasto a sua volta stabile all'11%. L'istituto statistico di Bruxelles rileva che c'erano a luglio 26,654 milioni di disoccupati nel complesso dell'Ue, di cui 19,231 milioni nell'area della moneta unica, dove il numero è calato di 15 mila unità. Tuttavia, rispetto al 2012, i disoccupati sono 1,008 milioni in più nell'eurozona.

I tassi di più alti si registrano in Grecia (27,6% a maggio) e Spagna (26,3%), mentre i più bassi sono quelli di Austria (4,8%) e Germania (5,3%). Sale invece il tasso di disoccupazione giovanile. Tra gli under 25, ancora nella zona dell'euro, tocca il 24% a luglio, dal 23,3% dello stesso mese dello scorso anno. Nell'Ue a 28, invece, il tasso aumenta al 23,4% dal 22,9% di luglio 2012. Tra i singoli Paesi, registrano una disoccupazione giovanile più alta Grecia (62,9% a maggio), Spagna (56,1%) e Croazia (55,4% nel secondo trimestre).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata