Eurostat: Disoccupazione eurozona 10,5% a novembre, minimi da 2011

Bruxelles (Belgio), 7 gen. (LaPresse) - La disoccupazione nell'eurozona è scesa al 10,5% a novembre, in flessione dal 10,6% di ottobre e dall'11,5% di un anno prima. Lo rileva Eurostat. Si tratta del tasso minimo dall'ottobre 2011. Nell'Ue a 28 la disoccupazione è calata al 9,1% a novembre, a fronte del 9,2% del mese precedente.

Nell'Ue a 28, rileva l'istituto statistico di Bruxelles, c'erano 22,159 milioni di uomini e donne disoccupate, di cui 16,924 milioni nell'area della moneta unica. Rispetto a ottobre 2015, il numero di disoccupati è sceso di 179 mila nell'Ue a 28 e di 130 mila nell'eurozona, dove su base annua la stima delle persone in cerca di lavoro è caduta di 1,573 milioni.

Tra gli Stati membri Ue, i tassi di disoccupazione più bassi di novembre sono stati registrati in Germania (4,5%), Repubblica Ceca (4,6%) e Malta (5,1%), e i più alti in Grecia (24,6% a settembre 2015) e in Spagna (21,4%). Rispetto a un anno fa, il tasso di disoccupazione a novembre è sceso in venticinque Stati membri, è rimasto stabile in Romania ed è aumentato in Austria (dal 5,6% al 5,8%) e Finlandia (dal 9,0% al 9,4%). Le maggiori diminuzioni sono state registrate in Spagna (dal 23,7% al 21,4%), Bulgaria (dal 10,6% al 8,8%) e Italia (dal 13,1% al 11,3%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata