Eurostat conferma Pil eurozona I trimestre -0,2%, per Italia -0,5%

Bruxelles (Belgio), 5 giu. (LaPresse) - Il Pil dell'eurozona è calato nel primo trimestre 2013 dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti e dell'1,1% su base annua. E' quanto emerge dalla seconda stima sulla crescita economica di Eurostat, che conferma la precedente rilevazione. Nel quarto trimestre del 2012 il Pil della zona euro si era contratto dello 0,6% su base trimestrale e dell'1% su anno. L'istituto statistico di Bruxelles certifica per l'Italia un calo della produzione economica rispettivamente dello 0,5% e del 2,3% nel periodo gennaio-marzo 2013. I Paesi che mostrano contrazioni del Pil su base trimestrale, secondo i dati forniti dall'istituto statistico di Bruxelles, sono Cipro (-1,3%), Repubblica ceca (-1,1%), Estonia (-1%), Slovenia (-0,7%), Spagna (-0,5%), Portogallo (-0,4%), Francia (-0,2%), Olanda e Finlandia (-0,1%). La Germania ha registrato invece un debole +0,1% e la Gran Bretagna un +0,3%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata