Eurogruppo: Tassi bond greci sotto 3,5%

Bruxelles (Belgio), 24 gen. (LaPresse/AP) - Il presidente dell'Eurogruppo, il premier lussemburghese Jean-Claude Juncker, in conferenza stampa dopo le 10 ore di riunione dei ministri della zona euro ieri a Bruxelles ha dichiarato che questi vogliono che i tassi di interesse sui nuovi bond greci siano "ben al di sotto del 3,5%", al di sotto di quanto gli stessi creditori abbiano proposto. Juncker ha detto che la percentuale si riferisce a un tasso medio per il periodo sino al 2020. Il tasso medio generale, invece, dovrà essere in media "chiaramente al di sotto del 4%", ha detto. Stabilendo questi limiti, i ministri della zona euro chiariscono di non voler aumentare i propri aiuti ad Atene oltre i 130 miliardi concordati a ottobre. Un funzionario del governo di Atene ha dichiarato ieri che il Paese vuole presentare una offerta finale ai detentori di bond entro il 13 febbraio, perché ci vorranno varie settimane prima di capire quanti di loro vogliano aderire volontariamente. L'eurozona ritiene inoltre, aveva detto Juncker ieri, che la Grecia debba raggiungere al massimo un livello di debito del 120% del Pil. Senza una ristrutturazione, sarà invece vicino al 200% entro la fine dell'anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata