Eurogruppo: "Ripresa sia sostenibile e inclusiva. Accelerare su Recovery Fund"
Eurogruppo: "Ripresa sia sostenibile e inclusiva. Accelerare su Recovery Fund"

Gentiloni: "Misure per la ripresa ben mirate e temporanee"

Il mondo rischia di dover convivere ancora per molto tempo con il coronavirus. Per questo la risposta economica dell'Europa alla crisi deve guardare contemporaneamente alla fase di emergenza e a un orizzonte di lungo periodo. Così il commissario europeo Paolo Gentiloni descrive il modo in cui i ministri europei delle Finanze vedono il sostegno alla ripresa dell'eurozona nei prossimi mesi. L'Eurogruppo "continuerà a monitorare la situazione economica, la risposta politica e le esigenze legate alla ripresa economica dopo la pandemia di Covid-19", scrivono i ministri Ue al termine dell'incontro, sottolineando come "dato l'attuale contesto incerto" un sufficiente livello di "flessibilità sarà fondamentale per garantire reazioni rapide a sviluppi futuri e imprevisti". Ancora stop al Patto di Stabilità, quindi, e l'obiettivo di accelerare sui fondi del Recovery Fund, che dovranno essere assegnati a misure nazionali "ben mirate e di carattere temporaneo". Facendo presente, comunque, che buona parte degli aiuti comunitari giungeranno sotto forma di debito per cui i Paesi membri dovranno stare attenti alla sostenibilità di Bilancio.

Il "grave shock pandemico che ha colpito l'economia dell'area dell'euro all'inizio del 2020 ha determinato un crollo senza precedenti", ricorda il presidente dell'Eurogruppo Paschal Donohoe. Certo, governi e istituzioni hanno agito "coraggiosamente" per proteggere "posti di lavoro, redditi e preparare il terreno per la ripresa", aggiunge. Ma il lavoro dell'Unione europea non è ancora finito e l'Eurogruppo "dovrebbe essere in prima linea nel coordinamento delle politiche fiscali e strutturali nazionali", spiega Donohoe. Il lavoro dell'Eurogruppo - la cui agenda è stata definita fino a giugno 2021 - nei prossimi mesi si concentrerà non solo sulla ripresa, ma anche sul rafforzamento dell'unione economica e bancaria e della valuta comune. "Un'economia europea forte, che abbia l'euro al centro, è essenziale per la ripresa e il ritorno a un percorso di crescita sostenibile", commentano i ministri delle Finanze Ue.

Sostenibili dovranno poi essere le misure per la ripresa che saranno adottate dagli Stati membri grazie al supporto dei fondi del Recovery Fund. Le misure "dovranno essere scelte in modo oculato: il principio di base è che le misure devono essere ben mirate e di carattere temporaneo", spiega Gentiloni. "La loro efficacia - sottolinea - deve essere controllata regolarmente". La promessa dell'Ue è che "la clausola di salvaguardia del Patto di stabilità rimarrà attiva anche nel 2021 e le politiche di Bilancio continueranno a sostenere la ripresa l'anno prossimo, sia a livello europeo che nazionale", chiarisce Gentiloni.

Per quanto riguarda il Mes, invece, il direttore Klaus Regling fa sapere che "nessun Paese ha ancora fatto richiesta" per i fondi riservati a interventi sanitari, ma "sappiamo che molti Paesi ci stanno pensando. Molti Paesi sono spaventati da questo e vogliamo che capiscano la natura diversa di questo strumento". Regling ricorda che per accedere ai fondi dello strumento c'è tempo fino al 2022, a differenza ad esempio delle domande per Sure. "Alcuni cittadini hanno paura di condizionalità imposta - commenta Regling - ma voglio che sia chiaro ancora una volta da parte mia, dell'Eurogruppo e colleghi del Mes, che non c'è alcuna condizionalità correlata all'uso del Mes in questa emergenza. Staimo vivendo una crisi davvero diversa questa volta".

Anche l'Eurogruppo, infine, si impegna a porre attenzione all'andamento dell'euro sul mercato internazionale. "Continueremo a monitorare gli sviluppi dei tassi di cambio come facciamo con qualsiasi indicatore della zona euro", afferma Donohoe in conferenza stampa. "Riteniamo che in parte" l'apprezzamento della moneta unica "si spieghi con risposta europea alla crisi del Covid-19", aggiunge il presidente prima di essere sostenuto da Gentiloni: "Continueremo a monitorare da vicino la situazione relativa ai tassi di cambio. Tra i motivi dell'apprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro ci sono elementi fortemente positivi". Intanto i ministri delle Finanze Ue designano l'olandese Frank Elderson per la carica di nuovo membro del comitato esecutivo della Bce. Elderson è responsabile della supervisione bancaria dell'istituto centrale del Paese e prenderà il posto di Yves Mersch, il cui mandato si concluderà a dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata