Eternit, Solari (Cgil): Sentenza crea fossato tra gente e Stato

Roma, 20 nov. (LaPresse) - "E' doveroso confermare la vicinanza a chi ha subito il danno peggiore, ai familiari delle vittime. Purtroppo la vicenda Eternit si somma a una situazione figlia dei tempi che trasmette una sorta di sfiducia nei confronti delle istituzioni. La sentenza crea un ulteriore fossato tra la gente normale e lo Stato". Così il segretario confederale Cgil Fabrizio Solari nel corso di una conferenza stampa convocata dopo la sentenza emessa ieri dalla Corte di Cassazione che ha annullato senza rinvio la sentenza di appello (che prevedeva la condanna a 18 anni di reclusione nei confronti del miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, accusato di disastro ambientale doloso) per intervenuta prescrizione nell'ambito del processo Eternit. "Ovviamente tutti devono sapere che la vicenda non finisce qui - ha aggiunto -, siamo intenzionati ad andare avanti per recuperare il torto subito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata