Esodati, Bonanni: Trovino i soldi, i pentimenti non contano

Roma, 6 nov. (LaPresse) - "Hanno l'obbligo morale e politico di trovare i soldi per coloro che sono in difficoltà da troppi mesi. Non contano i pentimenti, ma solamente le risorse". Così il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, in merito alla vicenda esodati, parlando con i giornalisti a margine di un'iniziativa promossa dall'Udc. La commissione Bilancio della Camera ha giudicato inammissibile un emendamento alla legge di stabilità, approvato all'unanimità dalla commissione Lavoro, che prevede l'estensione delle tutele per gli esodati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata