Eni, Marcegaglia: Allo studio scadenza differenziata amministratori

Roma, 14 mag. (LaPresse) - "Il consiglio sta approfondendo due possibili innovaazioni al sistema tenendo presente anche le esperienze internazionali: lo staggered board e il sistema monistico di amministrazione e controllo". Così la presidente Eni Emma Marcegaglia parlando all'assemblea degli azionisti. "Lo staggered board già incluso tra le proposte di governance avanzate da Eni nel 2011 consente la scadenza differenziata degli amministratori - aggiunge - assicurando la conservazione delle competenze e delle esperienze maturate nel tempo, che possono essere compromesse dal rinnovo integrale dell'organo di amministrazione, specie in società complesse come Eni". Il sistema monistico  "è oggetto di attenzione sia perché è il sistema più simile a quello di altre compagnie e quindi più facilmente comprensibile dal mercato, sia perché appare più efficiente integrando i controlli nella gestione e razionalizzandoli. E' un sistema che può funzionare bene in società come Eni dotate di strutture interne di controlli molto forti". Per l'adozione del modello monistico, avverte Marcegaglia, "vi sono ancora aspetti da approfondire e alcune criticità da risolvere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata