Eni, incrontro di lavoro tra Scaroni e presidente Mozambico

Milano, 3 gen. (LaPresse) - Il presidente della Repubblica del Mozambico, Armando Guebuza, e l'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, si sono incontrati oggi a Bilene, nel sud del Mozambico, per fare il punto sulle attività e sui progetti di Eni in corso nel Paese. Lo comunica il Cane a sei zampe in una nota, sottolineando che il vertice si è svolto "in un clima di cordialità". Nel corso dell'incontro Scaroni, insieme con Claudio Descalzi, direttore generale Eni E&P, ha aggiornato il presidente Guebuza sul progresso delle attività esplorative, e in particolare sul Mamba Nord 1, il secondo pozzo esplorativo in corso di perforazione nel blocco 4 dell'offshore del Mozambico. "Le prime valutazioni - spiega Eni - danno segnali incoraggianti e il risultato finale verrà reso pubblico entro fine gennaio". Durante l'incontro si è discusso anche di progetti infrastrutturali da realizzare in coerenza con le scelte di sviluppo del Paese. Guebuza e Scaroni si sono ripromessi di rincontrarsi periodicamente per verificare il progresso di questo progetto definito "strategico" per il futuro del Mozambico e di Eni. Il Cane a sei zampe è operatore dell'Area 4 con una partecipazione del 70%. Le altre società presenti nell'Area sono Galp Energia (10%), KOGAS (10%) e ENH (10%, portata in fase esplorativa).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata