Eni, incontro tra Descalzi e presidente Pdvsa su attività in Venezuela

Caracas (Venezuela), 3 dic. (LaPresse) - Il presidente di Petroleos de Venezuela (Pdvsa), Eulogio Del Pino, e l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, si sono incontrati a Caracas per fare il punto sulle attività e i progetti in comune nel Paese. Lo riferisce una nota. Durante l'incontro, spiega il Cane a sei zampe, Descalzi ha condiviso con Del Pino lo stato di avanzamento e le attività future per lo sviluppo dei progetti relativi ai giacimenti Perla e Junìn-5, due dei più grandi campi scoperti negli ultimi anni a livello mondiale. Inoltre, l'a.d. di Eni ha illustrato al numero uno di Pdvsa una serie di iniziative finalizzate al miglioramento dell'efficienza e al conseguente aumento di valore dei progetti congiunti. L'incontro, spiega ancora il comunicato, è stato anche l'occasione per analizzare lo scenario energetico globale in particolare alla luce dei recenti accadimenti che hanno influenzato pesantemente il mercato petrolifero mondiale.

Eni è presente in Venezuela dal 1998. Nel Paese la società partecipa nello sviluppo del blocco a olio pesante di Junin-5, situato nella Faja dell'Orinoco che possiede 35 miliardi di barili di olio equivalente certificati in posto.

Eni è anche co-operatore di Cardon IV, la società operativa che gestisce il giacimento giant di gas Perla, le cui riserve di gas in posto sono stimate in circa 480 miliardi di metri cubi di gas (3,1 miliardi di barili di olio equivalente). Gli azionisti di Perla, dopo l'ingresso di Pdvsa nel progetto, saranno Pdvsa (35%), Eni (32,5%) e Repsol (32,5). Eni detiene inoltre una partecipazione in PetroSucre, che opera il giacimento offshore di Corocoro (Pdvsa 74%, Eni 26%). La produzione Eni netta in Venezuela dai campi di Junin e Corocoro è di circa 10 mila barili di olio al giorno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata