Enel, utile 9 mesi +1,2% a 3,49 mld con ricavi +8,5%

Roma, 9 nov. (LaPresse) - Utile netto per Enel a 3,492 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2011, in aumento dell'1,2% rispetto ai 3,449 miliardi registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Nel terzo trimestre, il risultato netto di gruppo è stato invece di 940 milioni di euro rispetto ai 1,024 miliardi del periodo luglio-settembre del 2010, con un decremento pari a 84 milioni di euro (-8,2%). Lo comunica il colosso elettrico italiano, sottolineando che i ricavi sono cresciuti nei primi tre trimestri dell'anno dell'8,5% a 57,496 miliardi di euro. L'Ebitda di Enel si è attesta a 13,284 miliardi di euro, in aumento dello 0,1% sui primi nove mesi del 2010. Il cda ha deliberato l'emissione di nuovi prestiti obbligazionari per 5 miliardi di euro. L'utile netto ordinario del gruppo dei primi tre trimestri 2011 è stato pari a 3,234 miliardi di euro, in diminuzione di 215 milioni (-6,2%) rispetto all'analogo periodo dell'esercizio precedente. Enel conferma inoltre i risultati attesi per il 2011, "al netto - si legge nella nota del gruppo - degli effetti fiscali derivanti dall'applicazione delle modifiche intervenute nella disciplina della cosiddetta Robin Hood Tax in Italia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata