Enel rivede target al 2022 causa Covid: Ebitda a 18 mld, utile a 5,2 mld

Milano, 29 lug. (LaPresse) - "Grazie alla diversificazione geografica, al modello di business integrato lungo la catena del valore, a una solida struttura finanziaria, nonché al livello di digitalizzazione raggiunto che permette di garantire la continuità delle attività operative con lo stesso livello di servizio, il gruppo ha mostrato una significativa resilienza che si è riflessa nei solidi risultati economico-finanziari del primo semestre 2020". E' quanto sottolinea Enel nella nota che presenta i risultati del primo semestre. "Tuttavia - prosegue Enel -, la svalutazione delle valute latinoamericane nei confronti dell'euro, gli impatti negativi sui volumi di energia elettrica consumata legati all'epidemia in corso, nonché la sospensione dei processi di sollecito dei pagamenti, inducono ad una revisione di alcuni degli obiettivi previsti dal Piano Strategico 2020-2022". In particolare l'Ebitda al 2022 è previsto a 18 miliardi dai precedenti 18,6, l'utile netto ordinario è atteso tra i 5 e i 5,2 miliardi dai precedenti 5,4 miliardi stimati e le stime sull'indebitamento finanziario netto passano da 46,8 miliardi a 48-49 miliardi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata