Enel: Calo vendita energia e gas, +0.2% produzione centrali italiane

Milano, 11 nov. (LaPresse) - Enel, nella nota sui risultati del terzo trimestre, evidenzia come le vendite di energia elettrica alla clientela finale si sono attestate a 195,9 TWh, con un decremento rispetto al corrispondente periodo del 2013 di 7,1 TWh (-3,5%). I volumi di gas venduti si sono attestati a 5,5 miliardi di metri cubi, in diminuzione di circa 0,6 miliardi di metri cubi rispetto allo stesso periodo del 2013. La produzione netta è stata di 210,5 TWh sostanzialmente in linea rispetto ai 210,6 TWh dello stesso periodo del precedente esercizio. Gli impianti del Gruppo Enel hanno prodotto in Italia 54,1 TWh, in lieve crescita dello 0,2% (+0,1 TWh) rispetto ai corrispondenti mesi del 2013. Nei primi nove mesi del 2014 la richiesta di energia elettrica nel sistema elettrico nazionale si è attestata a 231,8 TWh, registrando una flessione del 3,0% nei confronti dell'analogo periodo del 2013, mentre le importazioni nette di energia hanno registrato un incremento di 0,7 TWh (+2,3%).

Nei primi nove mesi del 2014 l'energia elettrica trasportata sulle reti di distribuzione del Gruppo Enel è stata pari a 297,5 TWh, di cui 167,2 TWh in Italia e 130,3 TWh al di fuori dei confini nazionali. In Italia i volumi di elettricità vettoriata sono risultati in decremento di 4,8 TWh (-2,8%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sostanzialmente in linea con l'andamento della domanda di energia elettrica rilevata sulla rete nazionale. L'elettricità trasportata sulle reti estere si è attestata a 130,3 TWh, in lieve diminuzione nei confronti del 2013 (-0,1 TWh; -0,1%). La variazione negativa risente della riduzione dei volumi distribuiti nella Penisola Iberica (-1,7 TWh) in parte compensata dalle maggiori quantità vettoriate nei Paesi latinoamericani (+1,6 TWh) dalle società di Endesa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata