Electrolux, Camusso: Taglio dei salari è suicidio per il Paese

Milano, 31 gen. (LaPresse) - "Pensare di tagliare i salari mi sembra una forma di suicidio per il Paese". Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, parlando della situazione dell'Electrolux, a margine di un convegno su Welfare e Lavoro in Europa organizzato nell'ufficio del Parlamento Europeo a Milano. Camusso ha ribadito che "in un momento di crisi in cui la ricchezza del Paese è concentrata nel 10% della popolazione mentre il resto si è impoverito, pensare di tagliare i salari mi sembra una forma di suicidio". Camusso ha precisato che "la ricetta dell'Electrolux sia come la politica di austerità europea, cioè non un'idea di difesa di quella produzione ed occupazione ma l'idea che tagliando oltre alla produzione anche la retribuzione dei lavoratori, ci sia la possibilità di avere un futuro". Per Camusso "basta leggere questi sei anni di crisi, il rapporto di questa crisi con le politiche europee, per capire che la ricetta è sbagliata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata