Editoria, Der Spiegel annuncia taglio di 150 posti lavoro
E metterà a pagamento alcuni articoli online nel tentativo di tagliare i costi annuali

Il settimanale tedesco Der Spiegel ha annunciato che taglierà circa un quinto della sua forza lavoro, pari a circa 150 posti, e metterà a pagamento alcuni articoli online nel tentativo di tagliare i suoi costi annuali per staff e materiali di circa 16 milioni di euro entro la fine del 2017. Lo ha annunciato il ceo del gruppo Spiegel Verlag con sede ad Amburgo, Thomas Hass.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata