Draghi: pressione fiscale in Grecia ben al di sotto della media Ue
(Finanza.com) La pressione fiscale in Grecia è ben al di sotto la media europea, nonostante i recenti aumenti. Così il governatore della Bce, Mario Draghi, in una lettera inviata all'europarlamentare Kostas Chrysogonos, datata 15 gennaio ma resa pubblica solo oggi all'indomani della vittoria di Alexis Tsipras leader del partito Syriza. Draghi nella missiva fa notare che "l'incidenza del peso fiscale sul Pil in Grecia, inclusi i contributi sociali, al 34,2% nel 2013 resta ben inferiore sia alle media dell'area euro sia a quella dell'Ue a 28, nonostante alcuni aumenti negli ultimi anni". Il numero uno dell'Eurotower ricorda inoltre che il programma concordato dalla Troika con Atene "include diverse riforme che puntano a migliorare l'efficienza del fisco e a ridurre la diffusa evasione nel Paese, in modo da consentire equità e una riduzione generalizzata delle tasse a favore di tutti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata