Draghi: "Da Gennaio stop al quantitative easing"
Il programma di acquisto di titoli di Stato da parte della Banca Centrale Europea, il cosiddetto Quantitative Easing, terminerà a partire dal prossimo gennaio. Il consiglio direttivo di oggi, riunito a Riga, ha deciso di ridurlo da 30 a 15 miliardi al mese da ottobre a dicembre, per poi portarlo a zero. I tassi d'interesse resteranno fermi ai minimi record almeno fino alla prossima estate. La decisione, come ha spiegato il governatore Mario Draghi, è arrivata dopo "un'attenta valutazione dei progressi fatti" la cui conclusione è stata che l'aggiustamento dell'inflazione verso l'obiettivo è "sostanziale".