Draghi avverte l'Italia: "Serve piano credibile, ridurre rapporto debito/Pil"

Arriva il monito di Mario Draghi all'Italia sull'eccesso di debito pubblico e il braccio di ferro con la Commissione europea. "Bisogna ridurre il rapporto debito/Pil. Non credo che verrà chiesto un rapido calo, sarà un piano di medio termine che però deve essere credibile", ha spiegato il presidente della Bce durante la riunione del Consiglio direttivo in cui ha blindato i tassi d'interesse fino al 2020. Intanto Moody's, l'agenzia di rating statunitense, ritiene che la legge di bilancio 2020 sarà decisiva per valutare l'affidabilità creditizia del paese. La stima è di un deficit al 2,6% quest'anno e al 2,7% il prossimo. Giuseppe Conte dal Vietnam ha intanto escluso che saranno tagliati reddito di cittadinanza e quota 100