Dl competitività, Galletti: Via libera a norme anti-emergenze e Ilva

Roma, 25 lug. (LaPresse) - "L'approvazione in Senato del dl Competitività è un primo test superato per le norme ambientali introdotte con questo importante decreto". Lo afferma Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente. "Il dl - spiega Galletti - interviene con puntualità sui settori nevralgici della tutela ambientale: consentendo innanzitutto di superare alcune emergenze come quelle in tema di gestione dei rifiuti, di semplificare le procedure sulle bonifiche e contro il dissesto idrogeologico, ma introducendo anche sostanziosi investimenti come i 350 milioni di euro per l'efficienza energetica delle scuole".

"Di grande rilevanza - osserva Galletti - sono le misure per consentire un futuro di rispetto ambientale e di rilancio produttivo all'Ilva di Taranto, così come le norme per la tutela della fauna e delle acque, tra cui quella innovativa che estende la responsabilità degli incidenti nel mare anche alle compagnie che si affidano a barche senza i necessari standard di sicurezza per il trasporto di idrocarburi".

"Vengono infine - aggiunge Galletti - superate diverse censure e infrazioni mosse dall'Europa nei confronti dell'Italia, che significa risparmi reali per le casse dello Stato". "Adesso - conclude Galletti - ci attendiamo che la Camera possa dare il 'via libera' definitivo a misure necessarie, che aiutano il Paese a crescere nell'unica prospettiva possibile: quella del pieno rispetto per l'ambiente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata