Disoccupazione: 490mila i lavoratori in cassa integrazione nei primi due mesi 2013
(Finanza.com) Sono 490mila i lavoratori in cassa integrazione a zero ore, con un taglio del reddito di circa 650 milioni di euro, nei primi due mesi dell'anno. Dati che, seppure in calo rispetto al mese precedente (-10,88% su gennaio), registra un aumento sullo stesso periodo dello scorso anno del 22,7%. Sono questi i dati che emergono dalle elaborazioni delle rilevazioni Inps da parte dell'Osservatorio Cig della Cgil Nazionale nel rapporto di febbraio. A livello geografico sono le regioni del Nord a fare il ricorso più alto alla cassa integrazione. Dal rapporto si rileva che al primo posto per ore di cassa integrazione autorizzate a gennaio e febbraio c'è la Lombardia, segue il Piemonte e il Veneto. Se si guarda ai settori, si conferma ancora una volta la meccanica il più sofferente. Segue il settore del commercio e l'edilizia. Un altro segnale della continua debolezza del mercato del lavoro in Italia è arrivato oggi dall'Istat, secondo cui nell'ultimo trimestre del 2012 le ore lavorate per dipendente sono diminuite dell'1,9% rispetto allo stesso trimestre del 2011. Nella media del 2012 il calo è stato dell'1,5% sull'anno precedente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata