Direttivo Bce, per Draghi incubo Spagna

Francoforte (Germania), 6 giu. (LaPresse/AP) - Si riunisce oggi il Consiglio direttivo della Bce che, attorno alle 13.45 si pronuncerà sui tassi di interesse e analizzerà la situazione dell'eurozona. In realtà, con il tasso al record minimo dell'1%, per oggi non dovrebbero essere annunciati nuovi ribassi. Alle 14.45 interverrà in conferenza il presidente Mario Draghi. La grande preoccupazione della situazione finanziaria europea ha catalizzato sulla Bce le speranza di governi e istituzioni dell'Ue. L'attenzione è però già concentrata verso il summit dell'Unione europea il 28 giugno, in vista del quale la Bce, sostengono gli analisti, potrebbe essere più propensa a dare ai governi quella boccata d'ossigeno di cui hanno così tanto bisogno. A partire dalla Spagna, che sta sempre più preoccupando nelle ultime settimane e che potrebbe ulteriormente aggravare la situazione di altri Paesi in crisi, come Grecia, Portogallo, Irlanda. Tra le misure possibili, attese però solo nelle prossime settimane, un ulteriore taglio dei tassi di interesse che, secondo gli analisti potrebbero arrivare anche allo 0,5%, mossa che se necessaria potrebbe essere decisa già a luglio; un'offerta di prestiti più economici alle banche; un acquisto diretto di titoli di Stato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata