Deutsche Bank, target 2011 non saranno raggiunti per crisi debito

Francoforte (Germania), 4 ott. (LaPresse/AP) - Deutsche Bank ha lanciato l'allarme sugli utili per il 2011, annunciando che il target di 10 miliardi di euro di profitti del core business "non è più raggiungibile" a causa della turbolenza dei mercati e di una rettifica di valore sui bond della Grecia per 250 milioni di euro. Lo ha riferito la stessa banca tedesca, spiegando che l'intensificarsi della crisi del debito sovrano "ha portato a forti incertezze tra gli attori dei mercati nel terzo trimestre e questo ha ridotto sensibilmente i volumi e le entrate" nel corporate banking e nella divisione securities. In base a questo, ha aggiunto l'istituto di credito, "saranno considerati controlli sui costi aggiuntivi". Deutsche Bank ha riferito però di aspettarsi alti profitti per il terzo trimestre e "un robusto livello di utili" per l'intero 2011. La svalutazione sull'esposizione alla Grecia nel secondo trimestre era stata indicata a 155 milioni di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata