Denuncia General Motors, Elkann: "Accuse di corruzione prive di fondamento"

Il presidente di Fca sulle accuse di corruzione del sindacato americano sollevate da Gm: " Verranno trattate nei luoghi adeguati ma non ci preoccupano"

"Su quanto è emerso da parte di GM noi consideriamo che questa sia una causa che verrà trattata nei luoghi adeguati, ma assolutamente priva di fondamento e quindi non ci preoccupa". Lo ha dichiarato il presidente di FCA, John Elkann, incontrando i giornalisti a margine dell'Investor Day di Exor, in merito alla accuse di corruzione del sindacato americano rivolte negli Stati Uniti dal gruppo General Motors a FCA. "Quello che, personalmente, mi dispiace molto è che si facciano delle accuse false a una persona che ha fatto tanto come Sergio Marchionne e non è qui per potersi difendere", ha aggiunto Elkann.