La sede della Banca d'Italia in via Nazionale a Roma
Debito pubblico: ancora un record. Siamo a quota 2.358 miliardi

A gennaio è aumentato di 41,3 miliardi di euro

Non si ferma la corsa del debito pubblico, che a gennaio tocca un nuovo record. Il debito delle Amministrazioni pubbliche, rileva la Banca d'Italia, è aumentato di 41,3 miliardi di euro rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.358 miliardi. Via Nazionale spiega che l'incremento riflette la crescita di 44 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine mese risultavano pari a 79,1 miliardi), solo in parte compensato dall'avanzo di cassa del mese (2,5 miliardi).

Complessivamente, gli scarti e i premi all'emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno ridotto il debito di 0,3 miliardi. Infine, guardando ai sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 41,8 miliardi e quello degli Enti di previdenza di 0,1 miliardi, mentre il debito delle Amministrazioni locali si è invece ridotto di 0,6 miliardi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata