Dazi, Pechino: Trump viola la tregua, pronti a contromisure

Pechino (Cina), 2 ago. (LaPresse/AFP) - La Cina ha avvertito che è pronta a prendere "contromisure" se gli Stati Uniti daranno seguito alla minaccia di imporre dazi su 300 miliardi di dollari in beni cinesi in una nuova escalation della guerra commerciale. Il Ministero del Commercio ha dichiarato in una nota che l'eventuale mossa del presidente Donald Trump di imporre le nuove tariffe dal primo settembre sarebbe una "grave violazione" della tregua raggiunta con il leader cinese, Xi Jinping, a giugno. Pechino non ha specificato che tipo di contromossa abbia in mente, ma ha suggerito in precedenza che potrebbe limitare le esportazioni di terre rare che sono vitali per l'industria tecnologica degli Stati Uniti e sta anche stilando una lista nera di società straniere "inaffidabili".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata