Danone acquisisce WhiteWave per 12,5 miliardi di dollari
L'azienda specializzata in cibo bio ha generato 4 miliardi di dollari di vendite nel 2015

Danone acquisisce la società del cibo biologico WhiteWave. L'accordo di fusione per integrazione, spiega un comunicato, prevede che Danone versi 56,25 dollari per azione, tutti in contanti, ai soci del gruppo statunitense, assegnando un valore al gruppo 'preda' di circa 12,5 miliardi di dollari. La transazione è stata approvata all'unanimità da entrambi i cda. Il prezzo rappresenta un premio di circa il 24% sulla media di chiusura dei titoli di WhiteWave degli ultimi 30 giorni, pari a 45,43 dollari. Danone punta con l'acquisizione a rafforzare le attività americane.

WhiteWave è un'azienda globale che ha generato 4 miliardi di dollari di vendite nel 2015 e ha un portafoglio di marchi in Nord America e Europa di cibo e bevande bilogici e 'Ogm free', tra cui Delicious, Vega, Provamel, International Delight e altro. Da quando WhiteWave si è quotata, nel 2012, le vendite sono aumentate a un tasso di crescita del 19% annuo fino al 2015. Dall'operazione sono attese sinergie con un impatto sull'Ebit di 300 milioni di dollari al 2020, che rappresentano l'8% delle vendite di WhiteWave nel 2015 e l'80% dell'Ebit della società acquisita. "Abbiamo trovato in WhiteWave l'alleato perfetto perché entrambi crediamo in un futuro più sano e siamo consapevoli della nostra capacità di guidare la società nel futuro", ha detto Emmanuel Faber.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata