Da oggi Vittorio Oreggia è il nuovo vicedirettore di LaPresse
Torinese, ex direttore di Tuttosport ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura professionale

Da oggi Vittorio Oreggia, torinese, 53 anni, assume l'incarico di vicedirettore a LaPresse e lavorerà a stretto contatto con il direttore, Antonio Di Rosa.

Dopo 32 anni trascorsi a Tuttosport, dove ha ricoperto i ruoli di inviato, vicedirettore, condirettore e direttore, Oreggia ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura professionale che allarga lo spettro delle sue competenze e lo proietta ben oltre lo sport. "Non ho avuto dubbi nel scegliere LaPresse per la valenza e la portata del progetto, per la solidità dell'azienda, per la concretezza del management. Un challenge professionale importante e profondamente innovativo", le parole del neo vicedirettore che opererà nella sede di Torino.

"Ho fortemente voluto Oreggia nella mia squadra di lavoro per poter implementare la qualità del Gruppo. Il team di LaPresse è sempre più forte e più in linea con le nuove sfide che ci aspettano nei prossimi anni", ha dichiarato Marco Durante, presidente de LaPresse.


LaPresse, che continua a macinare fatturato tra collaborazioni e syndacation, ha voluto investire su Oreggia per consolidare e alzare ulteriormente il livello dell'area agenzia di stampa, in un percorso di espansione già caratterizzato dalle recenti acquisizioni di AGR e A.G.A. e dall'assunzione, negli ultimi 6 mesi, di 27 giornalisti ex art. 1.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata