Crolla mercato della casa, in II trimestre acquisti -23,6% annuo

Roma, 12 dic. (LaPresse) - Gli italiani comprano sempre meno casa. E' quanto emerge dai dati Istat, secondo i quali, nel secondo trimestre 2012, rispetto allo stesso periodo di un anno prima, le compravendite di immobili ad uso residenziale diminuiscono del 23,6% e quelle di immobili ad uso economico del 24,8%. Si tratta dei dati peggiori, precisa l'istituto, dal primo trimestre del 2008.

Per entrambe le tipologie di utilizzo si registra una diminuzione delle variazioni tendenziali in tutte le aree del Paese, in particolare nelle Isole (-30,3% per le compravendite ad uso residenziale e -38,4% per quelle ad uso economico). Per le compravendite ad uso residenziale il calo tendenziale registrato nei grandi centri (-21,8%) è più contenuto di quella osservato nei centri minori (-25,1%).

Anche per le compravendite ad uso economico il calo tendenziale è più marcato negli archivi aventi sede nelle altre città (-27,0%) rispetto a quello che si osserva negli archivi con sede nei grandi centri (-21,0%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata