Crisi, WSJ: Banche centrali europee si preparano a eventuale fine euro

Torino, 8 dic. (LaPresse) - Alcune banche centrali europee stanno mettendo a punto piani di emergenza per prepararsi a un eventuale crollo dell'euro. Lo riferisce il Wall Street Journal, citando fonti vicine agli istituti centrali. Secondo il sito del quotidiano finanziario, le banche starebbero pensando di attrezzarsi nel caso dovessero mettere in circolo le vecchie monete, ritirate dalla circolazione nel 2002. Almeno la Banca centrale irlandese starebbe valutando la necessità di procurarsi macchine per la stampa delle nuove banconote.

Inoltre, prosegue il Wsj, fuori dalla zona euro, altre banche centrali starebbero preparando piani difensivi, in particolare quella Svizzera. Tuttavia le fonti hanno precisato al quotidiano finanziario che la pianificazione delle banche è preliminare e non rappresenta la reale aspettativa di un "dissoluzione" dell'eurozona.

Ieri JP Morgan Chase & Co. Ha diffuso un rapporto che consiglia agli investitori e alle aziende di proteggersi da un collasso della zona euro, anche se la stessa banca statunitense ha affermato che la probabilità che un simile evento accada è appena del 20%. JP Morgan ha comunque precisato che molti suoi clienti stanno acquistando derivati finanziari che scommettono contro la sopravvivenza dell'euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata