Crisi, Squinzi: Italia risale la china, ma puntare più in alto

Roma, 17 set. (LaPresse) - "Il Paese inizia a risalire la china un po' più rapidamente, un segnale di fiducia che però va alimentato e consolidato". Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso della presentazione del rapporto 'Le sfide della politica economica' del Centro studi di viale dell'Astronomia.

"Il clima sta cambiando", ha sottolineato Squinzi specificando che l'ulteriore riduzione del prezzo del petrolio dà "una spinta aggiuntiva a un quadro che volge al positivo". Il presidente di Confindustria ha ribadito che l'aumento del Pil è "quasi interamente spiegato da fattori esterni favorevoli" come il quantitative easing della Bce e il cambio dell'euro svalutato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata