Crisi, Ocse: Pil area I trimestre +0,4%, Italia in coda a G7

Parigi (Francia), 21 mag. (LaPresse) - Il Pil complessivo dell'area Ocse è salito dello 0,4% nel primo trimestre del 2013, a fronte della crescita nulla dei tre mesi precedenti. Lo riferisce l'organizzazione internazionale con sede a Parigi, che sottolinea che il tasso totale "maschera un ampio spettro di differenti crescite nei vari Paesi". L'Ocse certifica che in Italia il Pil è calato dello 0,5%, segnando la settima contrazione trimestrale consecutiva, pur migliorando dal -0,9% di ottobre-dicembre 2012. La crescita reale ha accelerato in Giappone e Stati Uniti rispettivamente a 0,9% e 0,6%, a fronte dello 0,3% e dello 0,1% del trimestre precedente. Nel Regno Unito e in Germania il Pil è salito dello 0,3% e dello 0,1%, mostrando rimbalzi dalle contrazioni dello 0,3% e dello 0,7% del quarto trimestre del 2012. In Francia il Pil è stato negativo per la seconda rilevazione trimestrale consecutiva per lo 0,2%, portando Parigi in recessione. Su base annua la crescita dell'area Ocse è stata pari allo 0,8%. Nel G7 l'economia più brillante si è mostrata quella Usa (+1,8%), mentre l'Italia è il fanalino di coda (-2,3%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata