Crisi greca, Fmi: Ancora ben lontani dall'accordo, nessun avvicinamento

Roma, 11 giu. (LaPresse) - "Siamo ancora ben lontani" da un accordo con la Grecia con cui "non c'è stato alcun avvicinamento" sulle questioni controverse dei negoziati. Lo ha detto il portavoce del Fondo monetario internazionale, Gerry Rice, nel corso del briefing consueto con la stampa. "Ci sono ancora ampie differenze in molti settori chiave", ha aggiunto Rice, citando fra l'altro le pensioni.

Nonostante le difficoltà nel negoziato con la Grecia, il Fmi "non lascerà il tavolo" dei creditori internazionali, "resteremo impegnati" nelle trattative. Lo ha detto il portavoce del Fondo monetario internazionale, Gerry Rice, nel corso del briefing consueto con la stampa. "La palla è nel campo greco", ha tuttavia precisato Rice, sottolineando che Atene dovrà presentare ulteriori nuove proposte. A chi gli chiedeva di un eventuale accordo soltanto tra il governo greco e l'Ue, il portavoce ha preferito non rilasciare commenti. "Dobbiamo aspettare - ha risposto - che le discussioni arrivino fino alla fine del processo, non voglio speculare".

Rice ha precisato che stipendi pubblici e pensioni rappresentano in Grecia "circa l'80% della spesa primaria" e per questo "è impossibile" per Atene "raggiungere i target fiscali nel medio periodo" senza toccare queste voci di spesa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata