Crisi, Draghi: Situazione sempre più difficile, inflazione troppo bassa

Francoforte (Germania), 21 nov. (LaPresse) - Nell'eurozona "la situazione dell'inflazione è diventata sempre più difficile". E' l'allarme lanciato dal presidente della Bce, Mario Draghi, nel corso di un congresso a Francoforte.

"Se gli ulteriori rischi sull'inflazione si materializzeranno", ha spiegato, la Bce è pronta a "intensificare la pressione e ampliare i canali di intervento, modificando di conseguenza le dimensioni, il ritmo e la composizione dei nostri acquisti". "Ad esempio - ha aggiunto Draghi - ci sono prove che i programmi di acquisto su larga scala di asset della Fed e di Bank of Japan e i piani di quantitative easing hanno portato a un sensibile allentamento qualitativo e a un deprezzamento dei rispettivi tassi di cambio".

La politica di bilancio dell'eurozona, ha sottolineato, "deve essere coerente con la nostra posizione nel ciclo" economico e quindi deve essere orientata "a raggiungere un miglioramento della fiducia, coerente con il quadro di governance dei conti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata