Crisi, da Eurogruppo ultimatum a Grecia e tranche aiuti a Portogallo

Lussemburgo, 9 ott. (LaPresse/AP) - L'Eurogruppo riunitosi ieri in Lussemburgo ha dato alla Grecia dieci giorni di tempo, cioè fino al 18 ottobre, per applicare in modo completo tutte le misure promesse a marzo in cambio degli aiuti internazionali. Lo ha annunciato in serata il presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker. L'Eurogruppo, come anticipato in serata da fonti Ue, ha inoltre dato il via libera all'erogazione della nuova tranche di aiuti al Portogallo. I ministri delle Finanze dell'eurozona hanno approvato per l'esattezza l'erogazione di 800 milioni di euro; il resto della tranche da 4,3 miliardi dovrà essere formalmente approvato dal Fondo monetario internazionale e dai 27 ministri delle Finanze dell'Ue.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata