Crisi, Cameron: Ok a modifiche trattati Ue, ma vogliamo tutele

Berlino (Germania), 6 dic. (LaPresse/AP) - "I Paesi dell'eurozona devono mettersi insieme e lavorare di più insieme. Se sceglieranno di usare (modifiche a) il trattato europeo per farlo, il Regno Unito insisterà sull'istituzione di tutele. Se verranno approvate, il trattato potrà andare avanti; se non ci saranno, non lo farà". Così il premier del Regno Unito, David Cameron, che andrà al meeting di Bruxelles "per difendere e promuovere gli interessi britannici". Le precauzioni richieste da Cameron per approvare cambiamenti ai trattati includono il mantenimento di un mercato europeo singolo di circa 500 milioni di consumatori e l'assicurazione che ogni mossa dell'eurozona non minacci lo status di Londra di centro finanziario globale. Cameron ha riconosciuto che il Regno Unito ha un enorme interesse nel vedere la risoluzione dei problemi dell'eurozona, poiché una parte significativa delle esportazioni britanniche finisce nei Paesi europei, ma non vuole che le future mosse danneggino Londra. "Attualmente - ha comunque concluso - il maggiore interesse del Regno è dare una riordinata al problema dell'eurozona che sta raffreddando la nostra economia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata