Crisi, Barroso: È iniziata in Usa, non siamo qui per prendere lezioni

Los Cabos (Messico), 18 giu. (LaPresse) - "Questa crisi è stata originata in Nord America e molti dei nostri istituti finanziari sono stati contaminati a causa delle non ortodosse pratiche delle strutture finanziare Usa. Non siamo venuti qui al G20 a prendere lezioni da nessuno". Lo ha detto il presidente della Commissione Ue José Barroso, al G20 di Los Cabos, rispondendo alla domanda di un cronista che gli chiedeva perché i nordamericani dovrebbero spendere risorse per venire incontro agli europei, attraverso il Fondo montetario. "Il Fondo monetario - ha aggiunto - dovrebbe lavorare per il bene comune, e la stabilità finanziaria rientra in questa definizione. Non vedo ragioni per le quali l'Fmi non dovrebbe impegnarsi. L'Ue tra l'altro - ha aggiunto - è il maggiore contributore del Fondo. Anche in tempi di crisi, è l'Ue che ha datto la maggior parte dei fondi per il rafforzamento del Fondo".

A proposito dei tempi lunghi che all'Ue sta richiedendo venire a capo della crisi, ha spiegato: "In Europa noi prendiamo le decisioni democraticamente e occorre tempo per mettere d'accordo 27 Paesi". "E' difficile mettere insieme tanti Paesi", ha aggiunto il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy", sostenendo le ragioni di Barroso. Noi capiamo i vostri problemi - ha concluso - per favore cercate di capire i nostri".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata