Cresce il credito al consumo: +2,5% mel 2014 dopo 5 anni di cali

Milano, 17 giu. (LaPresse) - Dopo cinque anni consecutivi di flessione, l'attività di erogazione di credito al consumo nel 2014 ha chiuso con un segno positivo. È quanto emerge dall'Osservatorio Credito al Dettaglio di Assofin-Crif-Prometeia. I flussi finanziati hanno fatto registrare un aumento del +2,5%, il numero di operazioni di finanziamento del +5,6%. Inoltre, sottolinea l'Osservatorio, nel primo trimestre del 2015 a crescita accelera: i volumi erogati fanno segnare un +9,3%, le operazioni finanziate un +15,8%. Hanno trainato il mercato i finanziamenti finalizzati all'acquisto di auto-moto, insieme a quelli via carte rateali-opzione, tipologia quest'ultima che, negli anni, ha mostrato una maggior tenuta.

Nel primo trimestre 2015, anche gli altri prodotti di finanziamento sono tornati a crescere. Per quanto riguarda l'attività di erogazione di mutui immobiliari alle famiglie consumatrici il 2014 ha chiuso con una netta ripresa: la componente dei mutui per l'acquisto di abitazioni fa segnare un +6,6%, mentre la componente residua degli 'altri mutui' (aggregato che comprende mutui di surroga, di sostituzione, di liquidità, mutui per costruzione e ristrutturazione e mutui per il consolidamento del debito) fa registrare un aumento del +44,5%. Nel corso del primo trimestre 2015 la crescita si rafforza, nonostante una evoluzione più contenuta dei mutui d'acquisto (+4,7%), grazie all'impennata degli 'altri mutui' (+129,1%). Tale trend è legato al boom delle surroghe (+319,3% nel 2014 rispetto all'anno precedente, +710,7% nel primo trimestre del 2015) tornate a essere convenienti per i bassi livelli dei tassi applicati ai nuovi mutui. Secondo l'Osservatorio le prospettive mostrano un consolidamento delle tendenze registrate nella prima parte del 2015, rafforzato dal graduale miglioramento macroeconomico. E' quindi prevista una ripresa della crescita delle consistenze di credito alle famiglie a partire dalla seconda parte dell'anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata