Credit Suisse pagherà 150 mln per chiudere contenzioso con Germania

Ginevra (Svizzera), 19 set. (LaPresse/AP) - La banca svizzera Credit Suisse pagherà 150 milioni di euro per concludere il contenzioso giudiziario con la Germania per i presunti casi di evasione fiscale in cui sono coinvolti alcuni membri del suo staff. Lo riferisce la stessa banca, precisando che con il pagamento al Land tedesco del Nord Reno-Westfalia "è stata evitata una disputa legale complessa e prolungata, raggiungendo un accordo che fornisce una sicurezza giuridica". La procura di Duesseldorf aveva accusato alcuni impiegati di Credite Suisse di aiutare i clienti tedeschi a evitare di pagare le tasse aprendo per loro conti bancari segreti all'estero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata