Cota: Incontrerò Passera su vicenda Fiat venerdì prossimo

Torino, 15 set. (LaPresse) - "La Fiat deve dire con chiarezza che cosa intende fare, perchè questo continuo stillicidio di dichiarazioni è molto dannoso, per i lavoratori, per tutto il nostro sistema produttivo che ruota attorno all'azienda e per la credibilità del territorio. Ovviamente l'azienda deve sapere che Torino e il Piemonte, che le hanno dato tanto, non possono essere trattati come un qualsiasi posto del mondo dove può essere più o meno conveniente impiantare uno stabilimento. Le conseguenze di un atteggiamento del genere sarebbero molto gravi e mi sento di interpretare un atteggiamento molto diffuso al Nord". Lo dichiara il governatore del Piemonte Roberto Cota dopo l'addio al progetto 'Fabbrica Italia'.

"Avere un ruolo e delle radici così profonde, tanto da esse identificati come uno dei simboli, il più conosciuto di Torino, ed aver ottenuto nel tempo un'attenzione da parte delle amministrazioni locali, - sottolinea Cota - deve comportare qualcosa: per me è così. Sono in contatto con il Ministro Passera e ci vedremo venerdì al suo ritorno dal Brasile: chiedo al Governo di comprendere una cosa e cioè che la deindustrializzazione si combatte con vere politiche fiscali ed industriali".

"Mi preoccupa ciò che farà la Fiat, ma mi preoccupa anche la situazione di un sistema che senza un abbassamento della pressione fiscale sull'impresa e sul lavoro non è competitivo. Ho idee e proposte che ripeto tutti i giorni e che attuo per quanto riguarda le ,ahimè, scarse competenze regionali. Speriamo vengano ascoltate".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata