Coronavirus, Pirelli: Stop preoduzione in 2 fabbriche su 3 in Cina

Milano, 19 feb. (LaPresse) - Pirelli per l'epidemia di coronavirus "ha immediatamente adottato il controllo e la prevenzione misure per tutti i dipendenti di tutto il mondo" e ha sospeso le operazioni in due delle tre fabbriche del gruppo in Cina. Lo si legge in una nota della Bicocca. Al momento solo la fabbrica Yanzhou "sta funzionando a un ritmo ridotto", precisa il comunicato. La Cina rappresenta circa il 12% delle vendite totali di Pirelli. L'impatto attualmente previsto sull'Ebit rettificato nel primo trimestre del 2020 è di circa 30 milioni di euro, che l'azienda si attende di riassorbire nel corso dell'anno. Se la crisi dovesse continuare, Pirelli aggiornerà le sue stime presentando i conti del primo trimestre a maggio. Intanto, spiega ancora la nota "tutti i lavoratori espatriati sono tornati nei loro paesi di origine insieme alle loro famiglie".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata