Coronavirus, Ocse: Pil globale mai così precario da crisi finanziaria

Milano, 2 mar. (LaPresse) - L'economia globale è "nella posizione più precaria dalla crisi finanziaria globale" del 2008 e la crescita mondiale "che si è raffreddata negli ultimi due anni a un livello moderato, ha subito un duro colpo da parte del coronavirus". Lo afferma la capa economista dell'Ocse, Laurence Boone, presentando l'Interim Economic Outlook dell'Ocse. "Si sta inoltre verificando - prosegue Boone - una significativa interruzione economica delle quarantene, restrizioni sui viaggi, chiusure di fabbriche e un forte declino in molte attività del settore dei servizi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata