Coronavirus, Margiotta: "Su Alitalia decisone presa, ma sarà compagnia bandiera piccola"

Il sottosegretario alle Infrastrutture e ai trasporti: "Non so se reggerà o meno"

"Se riavremo una compagnia di bandiera, rispetto a quello che abbiamo scritto nel decreto Cura Italia, sarà - ahimè - piccola rispetto agli altri". Lo dice il sottosegretario alle Infrastrutture e i trasporti, Salvatore Margiotta, in una videointervista a LaPresse, parlando di Alitalia. "Oggi vedo che nel piano di ristrutturazione si pensa a 30 aeromobili, significa che ragioniamo su dimensioni proprio piccole piccole. Poi, se reggerà o meno io non lo so, sarà argomento di altri studi", spiega Margiotta. "Se Alitalia deve tornare a essere la compagnia di bandiera, allora dovrebbe fare in modo di farci arrivare, ad esempio, a New York bene, comodamente, con il mezzo del nostro Paese", aggiunge l'esponente di governo del Pd. "La decisione mi pare presa, altrimenti non credo che avremmo messo quelle risorse nel Cura Italia. Non so se ci riusciremo, ma la scelta del governo è di andare in quella direzione".