Coronavirus, G7: Pronti ad agire anche con stimoli fiscali

Washington (Usa), 3 mar. (LaPresse/AP) - Le economie del G7 si sono impegnate a utilizzare "tutti gli strumenti appropriati" per salvaguardare la crescita e gestire la diffusione del cornavirus, ma non hanno annunciato azioni immediate. È quanto emerge danna nota del G7 Finanziario. Il gruppo dei principali paesi industriali, che include Stati Uniti, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia e Canada si è detto "pronto ad agire, anche con misure fiscali dove appropriato, per supportare la risposta al virus e sostenere l'economia". La dichiarazione è stata rilasciata dopo una teleconferenza tra i ministri delle Finanze e i presidenti delle Banche centrali, guidata dal segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Steven Mnuchin, e dal presidente della Federal Reserve, Jerome Powell. Il G7 ha rilasciato dichiarazioni simili durante periodi di turbolenze del mercato, come in occasione degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata