Coronavirus, Banco Bpm: Già lavorato a 100 mila richieste moratorie

Milano, 19 mag. (LaPresse) - Banco Bpm ha lavorato, alla data di oggi, circa 100 mila richieste relative a moratorie e sospensione rate e finanziamenti, oltre l'80% delle quali provenienti dalle imprese per un ammontare complessivo di capitale sospeso di circa 2 miliardi di euro. Lo riferisce il gruppo in una nota, spiegando di avere in lavorazione quasi 42.000 richieste relative ai finanziamenti garantiti fino a 25.000 euro rientranti nelle misure del decreto ‘Liquidità'. Per 27.000 è già stata ottenuta la garanzia di Mcc e oltre 23.000 sono state già erogate per un controvalore superiore ai 500 milioni di euro. L'istituto di credito segnala inoltre che nell'ultima settimana si è registrata una notevole e progressiva accelerazione nella lavorazione e finalizzazione delle pratiche, con erogazioni medie giornaliere per circa 50 milioni di euro. Tale velocizzazione è stata resa possibile dall'ulteriore perfezionamento delle procedure, esclusivamente interne, e dal costante lavoro dei colleghi, impegnati ad assistere la clientela sia nelle struttura commerciale e nelle filiali, sia nelle sedi centrali.

Banco Bpm stima di completare l'erogazione di tali finanziamenti entro la fine del mese di maggio. Tale attività, "che si somma alle ulteriori iniziative intraprese da Banco Bpm a favore dei clienti e della collettività (5 miliardi di plafond a imprese, professionisti e commercianti; 3,5 milioni di euro di erogazioni liberali per attività sociali sui territori), testimonia l'attenzione e l'impegno della Banca a sostegno della ripresa economica e sociale del Paese", sottolinea l'istituto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata