Conte incontra le vittime delle banche, Calabrò (Antitrust): "Puntare su tutela"
Il direttore della Direzione Generale per la Tutela del Consumatore Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato commenta la visita del premier incaricato ai risparmiatori truffati

Nel corso della sua prima giornata di lavoro da premier incaricato per formare un esecutivo M5s-Lega, Giuseppe Conte ha voluto incontrare le "vittime delle banche", coloro che hanno subito truffe o raggiri nelle crisi bancarie recenti. Un gesto che costituisce un segnale su cui Giovanni Calabrò, direttore della Direzione Generale per la Tutela del Consumatore Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha rifllettuto a margine al convegno Antitrust fra diritto nazionale e diritto dell'Unione Europea, organizzato a Treviso dallo Studio Rucellai&Raffaelli di Milano.

"Ci sono due facce del segnale. Una - ha dichiarato Calabrò - molto positiva di attenzione delle nuove forze politiche e di grande discontinuità. Poi c'è un altro aspetto di cui tenere conto. Serve un'adeguata informazione preventiva, i consumatori/risparmiatori devono essere tutelati prima perché gli interventi dopo, quelli che sono solo successivi e tardivi, sono molto costosi".  "Si deve evitare - ha continuato il direttore - di dare la sensazione ai risparmiatori che verranno tutelati eventualmente dopo. La tutela ci deve essere,molto forte, prima. In questo serve una attività di educazione finanziaria partendo dalle scuole e sensibilizzando gli operatori. Vanno colpiti gli operatori che si comportano in modo non corretto. Come fa l'Antitrust e ognuno per la sua competenza".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata