Consob, sconcerto per la mancanza di un presidente. Investitori per Minenna

È docente non accademico all'Università Bocconi e PhD lecturer alla London Graduate School of Mathematical Finance

Dopo quasi tre mesi dalle dimissioni di Mario Nava, il mondo finanziario si interroga con una certa inquietudine sui ritardi del governo per la nomina del nuovo presidente della Consob.

"C'è sconcerto per questo lungo tempo senza un presidente, soprattutto perché la Consob ha all'interno un funzionario che ha un curriculum ideale e la levatura internazionale necessaria per svolgere quel compito", apprende LaPresse da fonti finanziarie, che si riferiscono a Marcello Minenna, responsabile dell'ufficio Analisi quantitativa e innovazione finanziaria della Commissione. Non è un mistero, infatti, che Minenna era ormai certo della nomina dopo che sul suo nome avevano trovato l'accordo, in un vertice riservato dello scorso 14 novembre, il premier Giuseppe Conte e i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Invece, secondo quanto riportano le fonti, il governo starebbe virando sulla scelta di Mirella Pellegrini, docente di Diritto alla Luiss, della scuderia dell'avvocato Guido Alpa, amico del premier, con cui Conte avrebbe condiviso un ufficio. "Per screditare la candidatura di Minenna, è stata fatta circolare la falsa notizia di un veto del Quirinale sul suo nome, cosa assolutamente illogica visti i 20 anni di esperienza del professore", aggiungono ancora le fonti. Minenna, 47 anni, barese, non è un nome qualsiasi.

Economista italiano esperto di analisi quantitativa, è docente non accademico all'Università Bocconi e PhD lecturer alla London Graduate School of Mathematical Finance. Ha ottenuto un dottorato di ricerca in matematica per l'analisi dei mercati finanziari all'Università di Brescia e un Master of Arts in Mathematics of Finance a New York, presso la Columbia University. Il suo profilo sembrava essere perfetto per guidare la Consob, al contrario è stato messo in area di parcheggio. E, intanto, il successore di Nava latita.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata