Confcommercio: Potere acquisto famiglie si è ridotto di 3.400 euro

Roma, 12 giu. (LaPresse) - Ogni famiglia italiana ha registrato una riduzione del proprio potere d'acquisto di oltre 3.400 euro a causa della crisi. E' quanto si legge nella ricerca 'L'Italia che arretra' di Confcommercio e Centro Europa ricerche. "In termini reali - sottolinea la ricerca - il reddito è in flessione ininterrotta dal 2008, con una contrazione cumulata dell'8,7% e una perdita complessiva di 86 miliardi di euro". La ricerca spiega che "la compressione cumulata" del potere d'acquisto della famiglie è stata provocata dal "combinato di bassa produttività, alta pressione fiscale e inflazione superiore alla media europea".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata