Confcommercio: basta rinvii o annunci, recessione è dietro l'angolo

Milano, 25 ott. (LaPresse) - "Non sono ulteriormente tollerabili né rinvii, né annunci. Il tempo della partita è scaduto. Siamo ai recuperi. Ora e subito, occorre serietà e rigore". E' quanto scrive Confcommercio nel documento diffuso in occasione degli stati generali dell'organizzazione convocati per oggi a Milano. "Senza crescita, senza più crescita - sottolinea l'organizzazione - la stagnazione è alle porte. La recessione è dietro l'angolo".

Occorrono "serietà e rigore nell'affrontare e nel risolvere nodi strutturali di lungo corso". Secondo Confcommercio, i nodi strutturali sono "tutti noti e sinteticamente riconducibili ai capitoli dell'agenda della crescita lenta e divenuta lentissima, della competitività difficile e divenuta difficilissima. E' questa la discontinuità d'impegno che occorre. Ed è solo attraverso questa discontinuità che si potrà ricostruire credibilità e fiducia. E' questa la responsabilità e l'impegno che chiediamo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata